Abbiamo all’orizzonte l’insegnante “più bravo” degli altri?

29 Ott di Gianni Marconato

Abbiamo all’orizzonte l’insegnante “più bravo” degli altri?

sindrome

Intrigante provocazione quella fatta da Lucio Ficara su La tecnica della scuola: con l’avvento del “merito” (non ne sono contrario, dipende dai criteri con cui si determina) potrebbe scattare quella che l’autore definisce da “primo della classe” e che così magistralmente dipinge:

Sono quei colleghi dall’ego sproporzionato, che si sentono i più bravi di tutti, colleghi che sono totalmente disponibili nei confronti del loro dirigente scolastico, docenti obbedienti alle richieste del capo, e non mancano mai di mettere in cattiva luce, facendo opera di puro pettegolezzo con il Ds, i propri colleghi. Questi personaggi farebbero di tutto per essere riconosciuti pubblicamente  i più bravi, sarebbero disposti a qualsiasi compromesso per esercitare, anche di riflesso, magari con qualche delega dirigenziale, un pizzico di potere. Sono anche coloro che pur dimostrando una totale incompetenza normativa e di legislazione scolastica, ambiscono a vincere il prossimo concorso a dirigente scolastico. Insomma si tratterebbe di persone disposte a tutto per fare carriera nella scuola, fino a raggiungere il posto più alto, cioè la poltrona da dirigente scolastico.

Ficara conclude domandosi:

Ma esistono veramente personaggi del genere nelle nostre scuole?

 

La mia risposta: si, posso dirlo, non perché lo abbia incontrato, ma semplicemente perché quelli sono comportamenti che fanno parte della natura umana e a questa regola molto “umana” non sfugge di certo l’insegnante.

Anzi, si, qualcuno l”ho conosciuto, spesso su Facebook.

Battute, provocazioni e siparietti a parte, di certo soggetti simili esisto e regnano anche se fanno terra bruciata intorno a loro, ma sono certo che una valutazione seria della competenza dell’insegnante possa dare il via a dinamiche positive. E in questo il ruolo del DS è fondamentale: basta che non adotti la prospettiva del divide ed impera o quella del servitor fedele. Ne ho visti anche di questa specie. Pochi per fortuna

 

 

Be the first to like.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.