Categoria: Apprendimento

19 Dic di Gianni Marconato Tag:

Il professionista dell’apprendimento

Si, è l’insegnante (o docente o formatore che lo si voglia chiamare) il professionista dell’apprendimento. Si, un “professionista, capace di diagnosticare la situazione e di identificare, all’interno di repertorio ampio di possibili soluzioni, quella coerente con il problema da risolvere, l’obiettivo da perseguire. Un “professionista” che ha sua “core mission” nell’apprendimento. Nel proporre ad un […]
18 Dic di Gianni Marconato Tag:

Conoscenze come ghiaia: materiali "inerti"

Fin dalla prima volta che ho saputo dell’ “esistenza” della “conoscenza inerte”, ne sono rimasto attratto, affascinato, turbato. Da quel giorno, una delle mie principali ossessioni professionali è stata quella di non lavorare anch’io per lo sviluppo di conoscenza inerte. Ho cercato di capirne qualcosaper prendere le mie “contromisure”. Ho trovato che alcune ricerche (Duprè […]
17 Nov di Gianni Marconato Tag:

Impatto cognitivo delle tecnologie: lezioni dal lavoro di David Jonassen

Mi domando quanti dei “principi” identificati dalla ricerca pedagogica sull’impatto cognitivo delle tecnologie sono osservati (anche creativamente; non esitono “leggi naturali”) quando concepiamo e sviluppiamo ambienti di apprendimento “technology enhanced”. Domanda retorica, almeno per me. Uno scienziato cognitivo che seguo con particolare intresse è lo statunitense David Jonasse. Dai suoi lavori ho estratto a mio […]
17 Nov di Gianni Marconato

Oggetti di Apprendimento

Spesso, estremizzare facilita la comunicazione di un concetto. Secondo me i così detti “Learning Object”, intesi nella loro accezione ortodossa, sono artifici informatici che non sono cognitivamente ergonomici. Parto del convincimento che la principale sfida che ogni azione educativa e formativa deve vincere sia legata alla sua capacità di favorire lo sviluppo di conoscenza che […]
15 Nov di Gianni Marconato

Apprendimento elettronico

Esiste l’apprendimento elettronico (e-learning)? No. Esiste (prima di tutto) l’apprendimento. Sia che questo venga attivato e sostenuto con media “biologici” (i cari e vecchi insegnanti, in carne ed ossa), sia che si usino media digitali (le tecnologie dell’informazione e della comunicazione). Sia che le attività vangano svolte in presenza che a distanza e che si […]