La lezione per la competenza. Dispositivi didattici efficaci per sviluppare risorse e l’agire competente

Spread the love

IL TEMA

La lezione frontale, dalla quale non si può prescindere, rimane un approccio didattico efficace per favorire lo sviluppo di apprendimento profondo e duraturo, l’apprendimento significativo, quello che sta alla base anche dell’agire competente.

Considerate le specificità della competenza, nella lezione orientata a costruire competenza è opportuno fare ricorso a dispositivi didattici coerenti con i processi cognitivi e operativi che la caratterizzano.

PROPOSTA FORMATIVA

Finalità

L’intervento formativo ha lo scopo di presentare, discutere e rendere operativi alcuni dei principali “strumenti” che l’insegnante può utilizzare nella propria didattica.

Questa finalità di carattere generale può essere resa operativa  attraverso una formazione a differenti livelli in relazione al tempo che la scuola intende dedicare all’apprendimento della tematica. Finalità specifiche riguardano:

  • Informazione
  • Progettazione di attività didattiche e applicazione autonoma
  • Progettazione di attività didattiche e applicazione accompagnata

Finalità di informazione

Presentare agli insegnanti i concetti che stanno alla base della lezione per la competenza e discutere sulla loro applicabilità nelle situazioni didattiche abituali.

Finalità di progettazione di attività didattiche e applicazione autonoma

Oltre alla finalità dell’informazione, accompagnare gli insegnanti alla progettazione di attività di apprendimento.

L’implementazione delle attività progettate è lasciata all’iniziativa degli insegnanti che saranno anche responsabili del loro monitoraggio, valutazione e revisione.

Finalità di progettazione di attività didattiche e di applicazione accompagnata

Oltre alle finalità della applicazione autonoma, accompagnare gli insegnanti in un’azione pilota con assistenza a distanza durante la quale di revisionerà il lavoro in svolgimento sulla base di strumenti per la sua documentazione, per la riflessione e l’autovalutazione e si forniranno feedback per il miglioramento del lavoro

Contenuti

  • Cosa s’intende per “competenza” quando agita in ambito scolastico
  • I processi cognitivi che caratterizzano la competenza
  • Gli ambiti di intervento agibili in classe per favore la costruzione di competenza
  • I dispositivi didattici coerenti con il costrutto di competenza
  • Esempi di attività di apprendimento utilizzabili

Modalità di svolgimento

Finalità di informazione

Modalità operative: lezione frontale dialogata

Durata: 4 ore in presenza

Finalità di progettazione di attività didattiche e applicazione autonoma

Modalità operative: lezione dialogata, lavoro in piccoli gruppi con supervisione e feedback

Durata: 8 ore in presenza

Finalità di progettazione di attività didattiche e applicazione accompagnata

Modalità operative: lezione dialogata, lavoro in piccoli gruppi con supervisione e feedback, accompagnamento a distanza su piattaforma dedicata, incontro finale di presentazione del lavoro svolto, suo riesame, feedback e validazione per la messa a sistema dell’approccio

Durata: 8 ore iniziali e 4 finali in presenza, accompagnamento a distanza attraverso piattaforma dedicata per tutta la durata dell’esperienza pilota.

Be the first to like.
Print Friendly, PDF & Email