La nuova valutazione nella scuola primaria

IL CONTESTO E I CAMBIAMENTI

Il Decreto 172/2020 sancisce per la scuola Primaria e per le modalità di formulazione della valutazione periodica e finale degli apprendimenti il superamento della valutazione numerica in decimi a favore di una caratterizzata da giudizi descrittivi sviluppati su quattro livelli.

Salvo non trasferire in modo meccanicistico le valutazioni numeriche nelle categorie del giudizio descrittivo, non si tratta di operare un mero cambiamento tecnico ma il nuovo approccio alla valutazione è caratterizzato anche e soprattutto da un cambiamento concettuale; per questo la valutazione che si caratterizza come pratica educativa e di istruzione va ri-concettualizzata.

La valutazione, da pratica certificativa dei livelli di apprendimento conseguiti diventa un’opportunità di apprendimento e si caratterizza come uno strumento attraverso il quale promuovere nuovi e più elevati apprendimenti.

Con il nuovo approccio alla formulazione dei giudizi (che sono solo l’esito finale e visibile di un intero approccio didattico) si va ad incidere sui presupposti, spesso impliciti, del proprio agire didattico.

LA PROPOSTA FORMATIVA

Questa proposta formativa è finalizzata ad accompagnare le scuole e gli insegnanti nell’implementazione consapevole di un approccio alla valutazione che abbia una funzione formativa e che sia strutturato e organico; si conseguono queste finalità riesaminando i presupposti concettuali generali e personali che presiedono a tale pratica e sviluppando gli strumenti necessari per gestire l’intero processo, dalle valutazioni in itinere a quella finale.

I CONCETTI DI RIFERIMENTO

Nel corso della formazione verranno trattati e discussi questi concetti (parte teorica):

  • La valutazione come opportunità di apprendimento
  • La soggettività della valutazione
  • La valutazione tra soggettività e arbitrarietà  
  • La trasparenza e la condivisione per una valutazione valida e affidabile
  • L’imperfezione della valutazione
  • La valutazione come processo indiziario
  • L’espressione di un giudizio valutativo critico
  • La corresponsabilità nella valutazione

APPROCCI OPERATIVI E STRUMENTI

Nel corso della formazione si affronteranno i seguenti argomenti metodologici e si svilupperanno i relativi strumenti (parte pratica)

  • Come rendere trasparente la valutazione
  • Come si definiscono i criteri per la valutazione
  • Come usare i Traguardi come ancoraggio per una valutazione sostenibile
  • Cosa e quando valutare
  • Costruire rubric di valutazione per le valutazioni disciplinari in itinere, di fine anno e fine percorso
  • L’auto e la co-valutazione
  • Il dossier valutativo dell’alunno e delle alunne
  • Le connessioni tra valutazioni disciplinari e delle competenze
  • La strategia operativa per implementare in prospettiva pluriennale il nuovo dispositivo valutativo

STRUTTURA E DURATA DELLA FORMAZIONE

L’implementazione di un dispositivo valutativo in un IC secondo le indicazioni del Decreto 172/2020 va affrontato come processo di medio – lungo periodo individuando uno step intermedio per poter formulare le valutazioni finali già quest’anno.

I contenuti sopra descritti sono riferibili ad un percorso completo a scansione pluriennale e il progetto specifico per un IC va definito sulla base di quanto è già stato fatto eventualmente in quella scuola primaria e degli obiettivi operativi che si vogliono conseguire.

Come modalità formativa (attivabili in relazione alla tipologia formativa scelta) si prevedono:

  • Incontri in videoconferenza, su piattaforma della scuola, per la trattazione dei temi indicati (presentazione e discussione di concetti, esempi di strumenti …)
  • Assegnazione di “compiti” per un lavoro in loco degli insegnanti per la costruzione degli strumenti
  • Accompagnamento a distanza (anche su piattaforma Moodle messa a disposizione dal formatore)

Ogni scuola è una realtà diversa: iniziative in corso, obiettivi generali e specifici, carichi di lavoro degli insegnanti, budget …. Per questo, formulo a titolo orientativo alcune ipotesi sulla durata della formazione:

  1. Introduzione con la finalità di sensibilizzare gli insegnanti alla tematica: 2 webinar di 1,5 ore ciascuno con taglio informativo/descrittivo;
  2. Approfondimento con la finalità di esplorare in modo ampio la tematica e di fornire indicazioni operative: 4 webinar di 1,5 ore ciascuno con taglio operativo (operatività lasciata ai docenti)
  3. Applicazione con la finalità di rendere operativo in un IC il nuovo dispositivo di valutazione: integrazione di 6 webinar di 1,5 ore ciascuno e accompagnamento a distanza su piattaforma dedicata per un impegno pari ad altri 4 webinar, con taglio applicativo.
  4. Adeguamento PTOF con finalità di adeguare la sezione “valutazione” del PTOF alla nuova normativa e come fase iniziale di un più ampio intervento formativo finalizzato a rendere operativa la nuova valutazione: 3 webinar 1,5 ore ciascuno, 1 con l’intero Collegio e 2 con la commissione incaricata della revisione

2 people like this post.
Print Friendly, PDF & Email