Inquiry-based learning, simulazioni e SimQuest

3 Dic di Gianni Marconato

Inquiry-based learning, simulazioni e SimQuest

Oggi il progetto Apprendere con le tecnologie ci propone la prima giornata con Jan van der Meij dell’Università di Twente (Olanda) sulle simulazioni basate, per quanto riguarda l’approccio didattico, sull’Inquiry-based Learning e, per il supporto informatico, su SimQuest.
L’Inquiry-based Learning, è una learning strategy di derivazione costruttivista ed, in breve, si basa su questi pilastri:

  • chi controlla il processo, è lo studente
  • lo studente lavora come uno scienziato (fa esperimenti)
  • lo studente costruisce la propria conoscenza

Le caratteristiche del processo sono:

  • esplorazione
  • porre domande
  • fare scoperte
  • ricercare una nuova comprensione

Il processo di “inquiry” (stiamo ancora stabilendo come tradurlo in italiano (investigare? esplorare, interrogare?) implica la manipolazione di variabili di input e l’osservazione di variabili di output.

SimQuest, è un potente applicativo per la generazione e la gestione di simulazioni basate sui principi prima esposti ed è stato concepito da Ton de Jong.
Nel progetto “Apprendere con le Tecnologie” stiamo introducendo SimQuest nella formazione professionale ed il seminario che si tiene oggi e domani all’Università di Bolzano, Facoltà di Scienze della Formazione di Bressanone ha lo scopo di formare un gruppetto di Learning Consultant che assisteranno gli insegnanti nell’uso delle simulazioni.
Le risorse che saranno sviluppate nel progetto (tra cui l’intero ambiente localizzato in italiano), saranno liberamente accessibili.
Per tenersi in contatto, iscriversi alla comunità (accesso dal portale) .

Be the first to like.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.