Blogging personale e spontaneo

21 Nov di Gianni Marconato

Blogging personale e spontaneo

IMG_1122

Di acqua, anche sporca, ne è passata parecchia da quanto abbiamo iniziato a fare blog (io ho iniziato questo blog otto anni fa di questi tempi con un post sull’apprendimento elettronico). In tanti si sono stancati, più di qualcuno ha fatto il grande passo per diventare qualcosa di simile ad un’agenzia di stampa.

Questo mio ambiente viene considerato facente parte di una categoria di blogging “personale e spontanea” (Spadari Consulting http://www.spadariconsulting.com/ .

In quest’ultimo,  una piccola società di consulenza web marketing, Spadari Consulting, appunto,  che si occupa professionalmente di osservare e approfondire tutto quanto accade in rete,  ha studiato meglio il panorama dei blog italiani per capire come stia evolvendo il mondo dei cosiddetti influencers (parole loro).

In questa loro analisi hanno volutamente escluso i “big” (ormai più che blog delle vere e proprie piccole aziende) per concentrarsi su quella che loro stessi chiamano una forma di blogging più personale e spontanea.

Quello che hanno scoperto in termini di livello qualitativo medio è andato molto oltre le loro aspettative iniziali ed hanno colto un mondo di persone appassionate, competenti e aperte allo scambio di idee con la propria comunità di riferimento.

Spadari Consulting http://www.spadariconsulting.com/ ha così pensato di selezionare e premiare simbolicamente quei blog personali che li hanno colpiti di più e che loro stessi hanno ritenuto più meritevoli.

Nel mi caso (parole loro) hanno voluto …..

 …. premiare la tua capacità di affrontare un tema complesso come quello del rapporto tra scuola, apprendimento e nuove tecnologie in maniera chiara e comprensibile anche ai non addetti ai lavori.

Inutile negare che come tutti i riscontri positivi, anche questo apprezzamento mi ha fatto piacere.

I Nostri, che ringrazio per l’attenzione, lo avranno fatto anche per farsi pubblicità, ma di sicuro hanno dedicato del tempo per capire di cosa mi interessi in questo blog e credo lo abbiano capito bene. Grazie ragazzi!

 

 

 

 

Ciao

 

Andrea

 

4 people like this post.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.