62 e non li dimostra

23 Gen di Gianni Marconato

62 e non li dimostra

Cattura 62
62 di certo, che non li dimostri è una pia speranza, anche se non so il perché di questa speranza. In fin dei conti 62 non sono tanti soprattutto se penso che tra 10 saranno 72 🙂
Anni vissuti “pericolosamente”, cioè senza freno a mano tirato, almeno da quando ho avuto il governo di me stesso.
Con pochi peli sulla lingua, ed ora con pochi anche in testa.
A volte ho la sensazione di avere acquisito il dono della saggezza. Fosse vero, non so se rallegrarmene.
Non nascondo però che  provo piacere quando di fronte ad un problema, professionale trovo facilmente e creativamente una soluzione/proposta che mi convince e convince chi mi ha posto il problema. Mi pare di avere chiaro il contesto del problema. Saggezza?  Boh …..
Errori?
Certamente quelli di non aver pensato ai miei interessi materiali. Da idealista mi sono spesso beato con valori e principi. Fossi stato più stronzo avrei meno recriminazioni da fare. Migliorerò nel futuro. Tempo ne ho.
Rammarico?
Non avere tante differenti strade ancora aperte. Non poter ricominciare da capo. Oramai la strada è segnata, nel bene  e nel male

3 people like this post.

Print Friendly, PDF & Email

5 Commenti

  1. Auguri! Il concetto di tempo è relativo, meglio contare quanti amici ci si è fatti nel corso degli anni.
    ciao
    Corrado

  2. ” Fossi stato più stronzo avrei meno recriminazioni da fare. ”
    Naaaaaaaaaaa
    Forse non ne avresti adesso… ma tra dieci anni?
    Un abbraccio Gianni, sei sempre er mejo comunque, o almeno in questo mondo liquido se, come spesso affermi, tu bevi del buono.
    Scherzi a parte… auguri affettuosi e sinceri. 🙂

  3. fossi stato un po’ più giovane li avrei distrutti con la fantasia…scriveva il poeta quando era un po’ più giovane.
    La nostra generazione, quando invecchia, lo fa come il Nebbiolo: diventa Barolo.
    Auguri. 🙂

  4. Devo pensare che ti raggiungerò presto nel traguardo di tappa dei 62? O tu l’hai già superato? Comunque mi va bene seguirti! Anche se sempre più spesso mi dico che vorrei smettere. Smettere soprattutto di arrovellarmi per gli ostacoli e gli insuccessi. Ma zia Elsa (Fornero) ci tiene inchiodati fino ai 66-67. Il vizio di … pensare e di non arrendermi però è diventato un cancro inestirpabile e me lo devo tenere. Anche per questo posso provare a seguirti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.