Scuola è un luogo, anche fisico dove, con il supporto di professionalità specifiche, si trasmette alle nuove generazioni, con azione intenzionale, il sapere costruito dall’umanità e si favorisce lo sviluppo cognitivo, personale e sociale dei giovani cittadini.

BIMBISVEGLI è un approccio didattico messo a punto dal maestro Giampiero Monaca e da altri colleghi della scuola primaria di Serravalle d’Asti del V Circolo di quella città. E’ una metodologia inquadrabile nei più ampi approcci conosciuti come “Scuola all’aperto” ed “Educazione diffusa”

Il 20 gennaio 2021 si è svolto un convegno con la partecipazione dei membri del comitato scientifico che ha accompagnato nell’ultimo anno le attività del progetto.

L’Università di Macerata, con Paola Nicolini, ha raccolto la documentazione dell’attività svolta nell’ambito del Green Campus Bimbisvegli tenutosi nell’estate 2020 e che aveva anche lo scopo di sperimentare una modalità di gestione delle attività didattiche all’aperto da svolgere in periodo di pandemia nel più sicuro ambiente outdoor.

Nel mio intervento ho voluto mettere in evidenza alcuni degli elementi di pedagogia e di didattica che caratterizzano quel progetto con lo scopo di rispondere alla domanda: “Bimbisvegli è scuola? “. Spero di aver argomentato adeguatamente le ragioni per cui, si, BIMBISVEGLI E’ SCUOLA”. In apertura espresso una mia idea di cosa sia SCUOLA.

Qui le slide

Qui l’intervento

In questo post sulla didattica difensiva ho inserito anche un contributo giuridico di Antonino Attanasio

Be the first to like.
Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.