Grandi notizie per l’università italiana

3 Ott di Gianni Marconato

Grandi notizie per l’università italiana

Non vinceremo tanti premi Nobel ma in quanto ad …. Ignobel non siamo secondi a nessuno.
Per la terza volta, una nostra università (quella di trento, per la cronaca), attraverso un proprio ricercatore ha vinto il …prestigioso premio. Questa volta è per uno studio (serissimo) sul …. suono delle patatine fritte. Complimenti a Massimilianom Zampini, del Centro Interdipartementale Mente e Cervello dell’Ateneo trentino.
Prima di lui, ad aggiudicarsi l’ambito riconoscimento sono stati Donatella Marazziti, Alessandra Rossi e Giovanni Cassano, dell’università di Pisa, per aver scoperto che dal punto di vista biochimico l’amore provoca le stesse reazioni di un disordine ossessivo-compulsivo; mentre nel 2003 il riconoscimento andò a Gian Vittorio Caprara e Claudio Barbaranelli, dell’università La Sapienza di Roma, per i loro profili psicologici dei politici.

E proprio veroi che, come si pettegola, all’università italiana italiana con grande dispiego di mezzi si studiano questioni irrilevanti ……

(Via ANSA)

Be the first to like.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.