30 Apr di Gianni Marconato

Dove mangio a Genova

Dove mangiare a Genova?

Lo Zenacamp è stata, pur nella sua brevità, un’occasione per ripassare qualche indirizzo e scoprirne di nuovi.

Eccoci, dunque, al sodo.

Cucina ultra tipica e, come si usa dire, location ancor di più, l’Antica Trattoria Sa Pesta in Via dei Giustiniani, 34/R. Tel 010 2468336. Ceramiche bianche e verdi alle pareti che fanno tanto macelleria, arredo essenziale (sgabelli e panche per sedersi) e di un bel vecchio. Prima che trattoria, è una “farinata”, un luogo dove si cucinano al fuoco di un forno a legna tipo pizzeria, prodotti tipici genovesi come la farinata, la torta Pasqualina, la focaccia (che, come mio figlio mi ricordava quando faceva le elementari, non è una foca … cattiva cattiva) …) genovese ed altre “torte” salate in cui dominano verdure e formaggi.

Buoni posti anche:

Trattoria Raibetta, vicino Caricamento, Vico dei Caprettari, 12/R, tel. 010 2468877. Carta della tradizione genovese; buona carta dei vini anche a bicchiere.

Osteria di Vico Palla, in Molo Vecchio, Vico Palla3. tel 010 2466575. Il regno dello stoccafisso.

Antica Osteria Pacetti, vicino Brignole, Borgo Incrociati 22/R, tel. 010 8392848. Di antiche origini, ora con nuova e competente gestione.

Buon pesto artigianale nelle rosticcerie Caprera in via Caprera o Bruciamanti in Via Roma.

E, prima di ritornare a casa, regalatevi un euro di focaccia genovese al Panificio da Mario, in via San Vincenzo (vicino Brignole). Non avrei mai pensato che la focaccia genovese potesse arrivare a livelli simili ….

Antica osteria alla Foce via Ruspoli72/74 r. 010 5533155. Il grande forno a legna arde solo di sera. La gente del quartiere (Foce, zona Fiera) passa e porta a casa una strepitosa farinata appena sfornata o le torte salate di turno. Ho assaggiato quelle alle bietole e ricotta e quella al riso. Non era solo la fame, ma erano notevoli …. Interrogati, i proprietari mi dicono che il padre, verro genio del forno a legna, fa le torte e le fa anche con la cipolla, il pomodoro, le acciughe, i peperoni ed altro. Dopo aver assaggiato ieri le classiche trofie al pesto, che data la stagione erano state impastate anche con un poco di farina di castagne, mi faccio consgliare: ravioli ripieni di borraggine conditi con una salsa di pinoli e rosmarino. Una ricetta, mi raccontano, più antica del pesto di basilIco. Da provare e godere. Un po’ pesante (e detto da me …). In menù ho visto altri piatti di pasta con i sughi della tradizione genovese, secondi di terra e mare. Un particolare di non poco conto: tutta la pasta la fanno loro. How much? A pranzo (leggero)16 €, a cena (normale), 25,

Passo davanti alla Trattoria Da Rina (Via Mura delle Grazie 3 R,010 46647) e mi ricordo di essreci giá entato poco più di 15 anni fa. Supero il turbamento ed entro. Fortunatamente, la stessa gestione. Lasagne al pesto: lasagna (mandilli de sea, fazzoletti di seta. Poetici) di ottima fattura; pesto gustoso e leggero. Frittura con vedure molto buona, se si esclude il calamaro leggermente “odoroso”. In menù la giusta variazione di mare e terra nella tradizione genovese. Locale giustamente elegante e prezzo sui 40 euri.

Be the first to like.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.