Facciamo guerra alla guerra (con le tecnologie)

15 Gen di Gianni Marconato

Facciamo guerra alla guerra (con le tecnologie)

Nel corso di una partecipata discussione in Orientamenti e Disorientamenti, nel corso di una conversazione sul senso del LO, Paola Limone lancia l’idea di tentare una sperimentazione di quanto si stava dicendo, soprattutto in relazione agli usi didatticamente “ricchi” delle tecnologie, sviluppando la produzione di un curricolo verticale (materna, primaria, secondaria di primo e secondo grado) in un’area da scegliere definendo:

1. obiettivi specifici
2. attività didattiche

3. sviluppo materiali, risorse digitali, software.

Dopo breve “discussione” tra lei e me, ci pare che il tema “guerra” possa prestarsi allo scopo, non solo per la sempre drammatica attualità, ma anche perché consente di traguardare la questione da diversi punti di vista scolastici (materie coinvolgibili) e valoriali.

Un bel territorio per un criss-cross landscape!

Una bella sfida per una nuova didattica in cui le tecnologie potrebbero darci una mano.

Chi vuole unirsi a noi nel “gioco” non le/gli resta altro che andare in Orientamenti e Disorientamenti, se non già iscritto, iscriversi e cominciare a postare nel forum “Proposta di lavoro collettivo”.

Speriamo di trovarci almeno in 4 – 5 volenterosi

 

 

 

Be the first to like.

Print Friendly, PDF & Email

2 Commenti

  1. Speriamo!
    Si spendono tante energie per la produzione di LO, senza troppo badare alle conoscenze pregresse degli studenti, a quanto già fatto nei livelli di scuola precedenti, alla qualità del gruppo-classe, a chi dovrà gestire il lavoro…Speriamo che qualcuno voglia spendere un po’ di energie per ragionare insieme su un percorso didatticamente coerente, che tenga conto di tutti questi fattori e valorizzi tutte le risorse, digitali e non.
    Paola

  2. Ciao Paola! Ti seguo in questo “viaggio” nelle e con le tecnologie…perfettamente d’accordo su quanto detto: tecnologia solo come uno degli strumenti della didattica…
    allettante anche la proposta…una sollecitazione all’apprendimento situato, motivato, unitario, nell’ottica della continuità e della partecipazione…in cui le tecnologie potrebbero contribuire sia a fornire contenuti sia a definire prodotti fortemente motivanti (per una scuola del conoscere attraverso il fare…)
    france

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.