Daniele Vinci, dal networking alla laurea


A breve sarà Daniele Vinci a concludere il suo percorso di studi acccademici con la discussione della tesi: “Innovazione e pratiche didattiche: l’uso della rete da parte dei docenti”. Mi è molto piaciuto come ha lavorato, stimolato certamente anche dall’ambiente che il professor Francesco Consoli (vero innovatore), ha creato per lui ed altri laureandi, POIlab *. Ho conosciuto Daniele nel network Orientamenti & Disorientamenti, ambiente in cui ha partecipato in modo attivo apprezzando il valore aggiunto della conversazione in rete tra persone che coindividono un intresse, una pratica professionale.
Deve aver apprezzato a tal punto il networking e la piattaforma NING che ha deciso di usare quell’approccio e quello strumento per costruire la sua tesi. Detto e fatto, Daniele ha messo in piedi il network Squola, ha fatto conoscere il suo progetto di tesi tramite O&D, una quindicina di insegnanti lì presenti ha accettato di lavorare con lui e per tutta l’estate ci siamo confrontati, con un passaggio “drammatico”, sulla nostra didattica e le tecnologie.
Ne è uscito un bel lavoro e gli auguro che martedì la commissione di laurea lo apprezzi adeguatamente.
In bocca al lupo Daniele !!!!!

——-
Dall’ambiente del laboratorio
* Poilab è un Laboratorio di tesi del corso di Laurea Specialistica (interfacoltà) in Comunicazione della conoscenza per le imprese e le organizzazioni dell’Università Sapienza di Roma. Materia: Sociologia delle Organizzazioni.
Poilab è costituito dalle tracce dei percorsi di apprendimento, dei progetti di tesi, delle riflessioni prodotte attraverso le ricerche realizzate sui temi dell’innovazione e dell’apprendimento nei mondi organizzativi e professionali.

Be the first to like.

Print Friendly
Be Sociable, Share!

Commenti

  1. emanuela ha detto:

    in bocca al lupo Daniele!

  2. studentefreelance ha detto:

    Grazie Gianni, grazie emanuela,

    è andato tutto bene ed hanno apprezzato, voto 107!

  3. Annarita ha detto:

    Bè, io ti ho già dato il mio “in bocca al lupo” ieri su “la scuola che funziona”.

    Ci farai sapere come è andata;)