Si può contrastare la mutazione genetica della scuola?

10 Nov di Gianni Marconato

Si può contrastare la mutazione genetica della scuola?

10vovembre

Non credo si possa fare tanto: il contesto è quello, sempre meno soldi pubblici per la scuola “pubblica” ( pubblica come funzione, non come finanziamento) e sempre maggior dipendenza da soldi privati, sempre più standardizzazione globale del pensiero.

Cosa, poi, i privati vogliano in cambio di soldi, non si sa. Si potrebbero sempre trovare dei filantropi che credono nella vera scuola.

Si possono fare due cose:

  1. essere consapevoli di quale sia lo scenario in cui la scuola si muove, giusto per non passare da ingenui;
  2. lavorare nel micro, a livello di singola scuola:
    1. una visione forte di cosa debba essere la scuola;
    2. una scelta di campo a favore della libertà dello studente;
    3. un’organizzazione coerente;
    4. una forte attenzione alla didattica per il cittadino pensante.

Poche cose, non facili da fare ma possibili.

Post correlati

Perché la scuola pubblica sta subendo una mutazione genetica?

Perché il liceo classico scomparirà? Ovvero, perché la scuola sarà sempre più un’azienda?

Quale è lo spazio dell’insegnamento nella società del pensiero unico?

Insegnare è aiutare le persone a emanciparsi o a favorirne l’ubbidienza?

Le scie chimiche le disperde l’INVALSI?

http://www.giannimarconato.it/2014/10/quale-e-lo-spazio-dellinsegnamento-nella-societa-del-pensiero-unico/

2 people like this post.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.