Imparare è come cacciare? E la conoscenza è la preda?

1 Apr di Gianni Marconato

Imparare è come cacciare? E la conoscenza è la preda?


11129933_1463957873843372_1426096145_n

Posso farti una domanda a bruciapelo?
Certo

Rispondi di getto. Amo insegnare perché ….
Perché non c’è niente di più bello di vedere quando cominciano a pensare. Li vedi proprio, è come quando cominciano a leggere e scrivere… Un interruttore che scatta…

La sorpresa? .. negli occhi … lo stupore? Useresti questi termini?
Sì!!! Userei proprio. La deduzione dell’implicito… quando collegano le informazioni e le idee e riescono a “pensare” qualcosa che nessuno ha detto loro, ma che è vero. Costruiscono una loro conoscenza … se ne rendono conto ed hanno come un “fremito”

Ti accorgi che qualcosa sta succedendo dagli occhi? Dallo sguardo? All’espressione del viso?
Non so… È un brivido. Un sussulto… Passa anche dagli occhi… Ma anche dalla spina dorsale… Guizzano …il corpo

Ecco guizzare è la parola ..Qualcosa che attraversa il corpo ..Guizzare
Esatto! Come una corrente elettrica. Il guizzo di chi ha pensato il suo pensiero… Un brivido di piacere. Sì… Come una corrente… Probabilmente è proprio elettricità

Lo stupore per una scoperta Quasi una rivelazione?
Per la creazione di un proprio pensiero… una rivelazione mentale… ho pensato!!! E ho capito…

Luce che si accende … negli occhi … è l’elettricità
Sì… E tutti hanno la stessa reazione… Non manca mai un “Ahhh”!!!!

L’apprendimento si vede fisicamente?
Nel caso del dialogo, sì… Sì!

Interessante. È bello vedere il piacere di imparare ….quando imparano ….capiscono
Ed è bello stimolare quelli che non avevano considerato che potesse capitare anche a loro..

Amo insegnare perché ….
Con le giuste domande aiutando i giusti agganci… Si accendono tutti

Scoprire che si può capire, imparare … imparare è come fare l’amore
In un certo senso lo è energia che si liberaI bambini di IV lamentavano una fatica cognitiva… Bisogna mettere troppa testa… Si impara anche da soli… Mettendo molta fatica…

Se non fai fatica non impari
L’insegnante ti dovrebbe aiutare a provare quel brivido di piacere ed insegnarti ad agganciare le cose… Le une alle altre… Poi puoi apprendere senza fatica anche il resto..

Fatica non in senso negativo .. se non ti impegni non ottieni nulla … fatica piacevole
Devi essere coinvolto “attento” ai processi che suggerisco e poi agganci da solo… E ti accendi..

Fatica ricompensata
Essere concentrati (attenti) è faticoso?

Se la cosa ti interessa? Attenzione come coinvolgimento emotivo e cognitivo? Se non ti interessa?
E’ un po’ come andare a caccia.. puntare la preda, studiarla e acchiapparla. Essere concentrati è faticoso. E fai fatica con piacere se la cosa ha un senso

Se no , fatica che pesa … Con senso di inutilità
Fai da solo… Serve tanta fatica, tanto tempo e poca soddisfazione…
Per questo è importante offrire molteplici modalità… Perché così ognuno sceglie la sua tecnica di caccia

Bello! A caccia di conoscenza … conoscenza come preda
Credo di sì…

Plausibile

C’è grande differenza tra l’apprendimento delle bambine e quello dei bambini
Dimmi
I maschi sono decisamente più cacciatori e le femmine raccoglitrici

Cacciare è più attivo di raccogliere? O più impegnativo?
Non so… Ma è così… È più rischioso. Serve una diversa attenzione al compito

Diversa per/in cosa?
Più attiva/aggressiva più passiva/remissiva

Cioè le femmine hanno un approccio alla conoscenza più passivo? Imparano di più per ubbidienza?
Più tranquillo… Del tipo… Si fa così? Ah bene, faccio così… Naturalmente ti parlo genericamente… È una tendenza generale

Si domandano meno il perché?
Eh, generalmente è così, poi se li aiuti a chiedersi il perché, se lo chiedono e raccolgono i risultati.

Però meno autonome
Riesci a trovare una statistica ad esempio sull’iperattività? Sono sicura che la stragrande maggioranza sono maschi.

Le femmine si domandano il perché se tu chiedi loro di domandarselo?
Possibile. Poi se lo chiedono sempre e con metodo…Ma sono, ripeto, generalmente meno cacciatrici di sapere…

Diligenti?
Esatto.

Imparare come caccia, conoscenza come preda. Ho imparato questo

Direi di sì… Nelle classi con più maschi si hanno sempre conversazioni molto più interessanti e divertenti che nelle classi a maggioranza femmine…uffa!!

Che sia un residuo sociale?
Me lo chiedo spesso… Non lo so… Dopo 30 anni devo dire che dubito… Ma forse sì… Non lo so. Vorrei vedere le dinamiche altrove x farmi un’idea.. Arrivano a 6 anni da me con quelle dinamiche da 30 anni… Ma forse i condizionamenti sono molto più forti di quel che penso

Forse hanno assimilato dai modelli familiari
Possibile… Comunque hanno stili diversi…

I bambini come assimilano comportamenti materiali forse assorbono anche comportamenti culturali e sociali
Sì ma tutti???

1 person likes this post.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.