iLearn Forum 07 (4) Web2 e opportunità per le formazione aziendale

3 Feb di Gianni Marconato

iLearn Forum 07 (4) Web2 e opportunità per le formazione aziendale

Davvero interessante la presentazione di Richard Straub boss IBM per l’area SMEA sul presente e l’immediato futuro delle competenze richieste dalle aziende nel “flat world” (il mondo dell’integrazione globale e dell’interconnessione) e sul tipo di “conoscenza” richiesto soprattutto ai profili medio alti.

Nel suo intervento ritornano con frequenza concetti quali: collaborazione, networking, peer-learning, creazione di conoscenza in un ambiente collaborativo, partecipazione “multi-community”, condivisione e disseminazione di conoscenze ….

Straub si domanda se in questo contesto le applicazioni del web2 siano la risposta ai nuovi bisogni ed alle nuove condizioni della formazione considerando che le caratteristiche principali di quelle applicazioni sono di connettere le persone, di potenziare la collaborazione e la costruzione di conoscenza.

Nella sequenza evolutiva delle applicazioni web forse si può trovare la risposta:

Nell’era dell’web, sono state le informazioni ad essere connesse;

Con le applicazioni del social web: sono le persone a connettersi

Con quelle del semantic web si connettono le conoscenze

Con quelle dell’intelligent web ci si connette per la collaborazione, la condivisione e la creazione di conoscenza, cioè per l’innovazione;

Con il (futuro) metaweb a connettersi saranno le intelligenze

Ciò che appare all’orizzonte è il “bottom up learning”, una forma democratica, partecipata, dal basso, con una struttura “piatta”.

Cosa altro non sono fenomeni quali eTube, Second Life, blog, wiki? Ambienti costruiti dagli utenti stessi ….

Gli usi “spontanei” della tecnologia di cui sopra dovrebbero invitare chi si occupa di learning a creare adeguati ambenti tecnologici guidati dalla pedagogia.

Un pensiero ampiamente (e modestamente) da condividere pienamente

Be the first to like.

Print Friendly, PDF & Email

Un commento “iLearn Forum 07 (4) Web2 e opportunità per le formazione aziendale

  1. Sul “flat world” è certamente interessante il libro di Thomas Friedman “The World is Flat”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.